Pensiero Castanediano

pensiero castanedico

Citation
, XML
Authors

Abstract

Si conosce come pensiero castanediano o castanedico, la filosofia e cosmovisione scaturite a partire dagli scritti del famoso antropologo Carlos Castaneda.

Si conosce come pensiero castanediano o castanedico, la filosofia e cosmovisione scaturite dopo gli scritti del famoso antropologo Carlos Castaneda.

I suoi libri descriverebbero secondo l’autore, una diramazione molto particolare e specifica del pensiero tolteca (sciamanico),
tanto complessa ed articolata de non riuscire ad offrirne, nonostante
le sue opere abbarchino la dozzina, un quadro completo ed esauriente.

Gruppi neo-sciamanici originatisi dopo Carlos Castaneda,
si sono raggrupati e autodefiniti nel loro complesso, come appartenenti
al “Pensiero castanediano”, o “Cammino Tolteca”, o anche “Nagualismo“.

La ‘Toltechità
in questo senso (o, “Neo-Toltechità”), risulta essere un movimento più
o meno dai primi degli anni ’80, come risultato già detto delle opere di Castaneda, venendo a conformarsi e a dividersi principalmente in due parti.

Da un lato, dei libri (come quelli di don Miguel Ruiz) che mostrerebbero una serie di idee e principi; mentre dall’altro, una serie di corsi stile “new age“,
che per molti non avrebbero tuttavia niente a che vedere con il genuino
interesse per la divulgazione di questo antico sapere
storico-culturale.

Attorno a Castaneda si è venuto a creare un vero e proprio
culto, tanto che dopo la sua morte si sono originati numerosi
discepoli, abbastanza in conflitto fra di loro.

Però a parte, per coloro i quali s’interessassero del tema
sotto una prospettiva più scientifica e culturale, ci sarebbero già
disponibili nuovi autori. Altri investigatori cioè, che come Castaneda,
sarebbero entrati in contatto con la stessa cultura e tradizione;
pronti per questo precisamente, ad offrire e proporzionare interessanti
novità al rispetto, o anche solo a dissipare la marea di lacune e
contraddizioni che ci avrebbe lasciato lamentabilmente il loro
predecessore.

Al ‘pensiero castanediano’, conosciuto anche come Cammino
Tolteca o Toltechità come già accennato, alcuni dei discepoli che
commentavamo all’inizio lo denominano semplicemente “il Cammino del Guerriero“;
tuttavia, questa definizione risulta essere limitante, se dopo uno non
riconosce che si tratta del guerriero tolteca, e può essere poco
chiara.

Non va prestata troppa attenzione infine alla similitudine che
la definizione ha con il suo autore originario, giacchè come asserito,
dopo la sua morte numerosissimi nuovi autori e scrittori o personaggi
interessatisi del caso, sono venuti ognuno apportando la propria
modesta contribuzione al tema. Quindi, è nel loro complesso e sotto
quest’ottica che vanno viste e interpretate.

Nahualismo‘ o ‘Nahualogia‘,
solo per fare un esempio, sono altri dei nuovi termini impiegati da
alcuni di essi, proprio per segnalare la loro ‘estraneità’ o
differenza, nei confronti di Carlos Castaneda.

Argomenti correlati

Collegamenti esterni

Vedi anche Knol su:

* Domingo Delgado Solorzano
* Percettica
* Arte dell’Agguato
* Arte di Sognare
* Carlos Castaneda